17.12.14

Chemical Gifts

Potevo esimermi dal fare una bella lista di idee per regali (di Natale e non) puramente in stile ChimicaMenteFashion?

So che può risultare quasi patologico ma non sono l'unica affetta da questa malattia, è un male comune! Ne ho le prove: le condivisioni e i mi piace della pagina Facebook di ChimicaMenteFashion.
Non è una questione di dottrina, è proprio vero amore verso tutto ciò che è chimica (tutto praticamente) tanto da farne una missione e stile di vita compresi arredamento per la casa, abbigliamento, accessori.

Ebbene sì!

Ecco qualche idea.

Su Dawanda:

Regali a tema chimica su Dawanda
rispettivamente dai negozi Applelatte, Tttatoo e KaterLikoli.

  • Le collane molecolari "Caffeine".
  • La moda del momento: il vezzo di un tattoo temporaneo, un po' per togliersi lo sfizio e un po' per fare le prove per un l'ipotesi di qualcosa di definitivo.
  • Una t-shirt che esprima tutto il nostro amore chimico.

1.12.14

Capodanno di vita

Non credo molto nel capodanno.
Ci sono molti capodanni: quello scolastico o quello lavorativo per chi ha la fortuna di fare molte ferie consecutive. Ci sono i capodanni di vita quando si cambia lavoro, partner, città, casa.
Non ho mai amato molto le ricorrenze, mi sono sempre creata le mie.
Quest'anno e questo 1 dicembre è stato un mio capodanno di vita, il secondo dopo la scelta di andare a studiare lontano dalla mia città natale e quindi andare a vivere da sola.
Ho traslocato definitivamente.
Ecco il perché della mia lunga assenza.
Ho preso la mia vita, ne ho fatto innumerevoli scatoloni e l'ho trasferita in una nuova casa per un nuovo inizio.
Il mio percorso universitario, tutto ciò che è successo in questi anni: flirt, fidanzati, bastardi, feste improvvisate, pettegolezzi tra amiche, accampamenti di amici, pianti disperati, risate da rimanere senza fiato, è stato inscatolato con cura e destinato a ciò che verrà.
Chi mi conosce sa che le smancerie non fanno per me, ma quando ieri sera ho visto, così vuota, quel che era la mia casina, devo ammettere che mi è scesa una lacrima.
Se solo quelle mura potessero parlare racconterebbero a chi ci andrà a vivere quanto sono stata triste e felice, tutti i perché a cui non ho avuto risposta, i cambiamenti che si sono susseguiti.
Bando ai sentimentalismi, il passato è passato.
Nuova casa.
Nuova vita.
Una marea di scatoloni.
Per ora niente porte, niente tavolo, niente divano, niente specchi interi e niente armadio (OMG! Non so quanto sopravviverò!). La scarpiera c'è, sì, una e troppo piccola per contenere tutte le mie scarpe.
Come sarà (spero).

Sala. Porta in ferro e vetro per accedervi, muro di mattoncini bianchi su cui vorrei mettere questi cubotti. (Per potermene permettere una parete intera, dato il costo, dovrò considerare la vendita di qualche organo vitale per questo temo ripiegherò su di una soluzione similare di Ikea.) Colore blu pavone per la parete di fronte ai mattoni e per le laterali grigie.


Cucina. Dopo anni di agognato desiderio il frigo Smeg, rosa. Preso (ecco le prove!) Colore dominante bianco, piccina ma funzionale. 


Camera da letto. Letto che possa contenere libri e quant'altro. Carta da parati lunare, in linea con il mio essere; per contornare i sonni e sogni. Pareti grigie leggermente glitterate (su Pinterest, -foto sotto a destra- gli è sfuggita un po' la mano, io ho scelto un effetto più tenue.)


Io la amo già! :)

29.9.14

Atrofizzati, non è un insulto, è genetica

Ripropongo questo mio post scritto altrove, non per mancanza di idee e fantasia, perché ultimamente mi sono ritrovata a pensare, di nuovo, che ci deve essere una ragione superiore alle incomprensioni uomo/donna. 
Per evitare i commenti già letti; sì, conosco l'esistenza del corpo di Barr quindi mettiamola così, la nostra X funzionante funziona meglio delle vostre XY. 
No, non soffro di misandria, senza gli esseri XY forse non avrei tanto da dire e da riflettere.
Se non si vuole leggere i miei post con la chiave ironico polemica che mi contraddistingue si prega di non proseguire nella lettura e di togliere il disturbo. Senza rancore. 
E.G.
cromosomi di peluche

23.9.14

Restyling therapy

shopping is cheaper than a psychiatrist

A seconda dell'oggetto che vogliamo fare nostro purtroppo alle volte non è così vero.
Come tutte le shopaholics, la "malattia" dalla quale sono affetta non sta sparendo con gli anni, con la maturità e con l'evolversi della vita; anzi, si sta acutizzando! 
Sono passata dall'abbigliamento all'arredamento. 
Abbastanza tragico, soprattutto se piacciono le cose con una storia, antiche e magari anche uniche.
Però.. (ebbene sì forse c'è una scappattoia)

11.9.14

Conversazioni#1 Laragazzadellaportaaccanto

Non che abbia inventato l'acqua calda, ma certe conversazioni non possono essere solo conservate nella mente, vanno condivise.
Perché per quanto varino i protagonisti, i momenti, le storie, ci sono concetti che sono universali.

In una ridente e canterina cittadina del ponente ligure, due amiche di sempre, durante una sera qualunque in uno stabilimento balneare travestito da locale sulla spiaggia:

Definizione di amico