2.8.12

Take care of..JEWELS

Ecco un'altra puntata "Take Care".. I gioielli!
Come ha perfettamente e sapientemente detto Ilaria su Non si dice piacere con i gioielli e sempre meglio non esagerare: "less is more" per evitare di sembrare la madonna del petrolio, soprattutto in estate.
Proprio in questo periodo, in cui puntiamo più su bangle colorati di plastica o gioielli meno vistosi, preziosi e importanti, possiamo dedicare le nostre cure al nostro scrigno del tesoro.
  • Perle. Vanno indossate perché se no muoiono ma d'estate meglio non esagerare perché il troppo sudore, acido, potrebbe rovinarle. Bisogna usare qualche accortezza; indossarle sempre dopo aver messo il profumo, la lacca o qualunque cosmetico, la perla è delicata e questi prodotti potrebbero rovinarla. Ogni volta che le si ripone nel sacchettino o cofanetto andrebbero pulite strofinando delicatamente un panno in cotone, velluto o pelle di daino. Una volta all'anno o se molto sporche immergetele in acqua tiepida e un tappo di shampoo delicato o sapone neutro. Strofinatele sempre delicatamente usando un panno o per sporco incrostato uno spazzolino dalle setole molto morbide. E' consigliabile farle rinfilare ogni 2 anni.


  • Argento. (Ag) Io amo questo metallo, estate, inverno, primavera, autunno, mi piace in ogni stagione. Colleziono braccialetti d'argento! Basta davvero poco per pulirlo: un bel tuffo in mare :) o più banalmente un po' di acqua e sale. Per accelerare la pulitura meglio usare acqua calda aggiungervi il sale (un cucchiaio per litro è abbastanza) e un po' di bicarbonato (un cucchiaino), fatta la soluzione immergere i gioielli e lasciare a bagno per un'ora coperti da un foglio di alluminio. Ovviamente non esistono regole assolute, dipende da quanto l'argento si è scurito e se sul gioiello sono presenti applicazioni che potrebbero danneggiarsi. Un'alternativa un po' meno laboriosa è l'uso del dentifricio. Ebbene sì, quello che usate tutti giorni per i vostri denti. Applicandone una piccola quantità con le dita o con l'aiuto di un vecchio spazzolino si noterà l'ingrigire della pasta, prova della rimozione dell'ossidazione dell'argento. Passati 3-4 minuti lavare con acqua tiepida e sempre con l'ausilio di un vecchio spazzolino curarsi di eliminare ogni residuo. Asciugare infine con un panno morbido. Esistono anche prodotti appositi, gli stessi per pulire l'argenteria: sono creme chimiche che vanno applicate per pochi minuti, sciacquate e successivamente lucidate per evitare aloni, spesso hanno un odore forte e i loro fumi non sono proprio salutari. Credo che i rimedi della nonna siano sempre i più economici, efficaci e in questo caso anche ecologici e meno dannosi!


  • Oro. (Au) Il più nobile dei metalli ha umili pretese, infatti, per pulirlo basta acqua calda e un po' di detersivo per i piatti. In questo caso, anche le pietre ne trarranno giovamento. L'aiuto di un vecchio spazzolino anche per l'oro può essere essenziale; intarsi, montature elaborate o semplicemente i dentini che tengono la pietra preziosa sono ottimi posti dove la polvere e lo sporco si annidano. Il vecchio spazzolino sarà vostro alleato!


  • Bigiotteria. Ultima ma non meno importante dato che è la parte più consistente dello scrigno di tante di noi. Dipende molto dal tipo di metallo di composizione del nostro bijou ma in generale si tende ad usare prodotti acidi come strofinare uno spicchio di limone o di pomodoro o dell'aceto! Sempre seguendo l'iter del strofinare, sciacquare, asciugare e lucidare con panno morbido. L'aceto è l'ideale per gli oggetti particolarmente anneriti, si può usare anche caldo immergendovi l'oggetto per un'ora o fino a risultato desiderato. Ovviamente vale la regola dell'attenzione per applicazione di pietre o simili poiché tutti questi prodotti avendo tendenza acida possono rovinare le parti non metalliche e scollare le applicazioni.


Per ogni tipologia di gioiello affiancato ai metodi elencati il buon senso vale sempre! Non dimenticate di custodire ogni oggetto in sacchettini singoli o usate un portagioie a scomparti così da evitare la possibilità che si graffino e si rovinino.
Curatevi del vostro tessssoro! Buon lavoro!

4 commenti:

  1. Bel post! Adoro accessori e gioielli, ottimi i tuoi consigli per prendersene cura :)

    RispondiElimina
  2. Ottimo post e se lo dico io che non ho gioielli puoi fidarti, mi hai tenuto incollato allo schermo a leggerlo tutto di un fiato! Interessantissimo davvero. Lo condivido anche sui miei social! ;)
    Alessandro - http://www.thefashioncommentator.blogspot.it

    RispondiElimina
  3. Sull' argento ero ferrata ma sulle perle mi hai stupita! Complimenti davvero interessante!

    RispondiElimina
  4. felice che vi sia piaciuto! Grazie Ale per la condivisione! :)

    RispondiElimina