20.2.13

Fendi Baguettemania


Che l'iconica borsa della casa Fendi abbia compiuto quindici anni (nel 2012) lo sappiamo già.
Era il 1997 quando Silvia Venturini Fendi fece sì che "baguette" non fosse più solo il nome per definire il tipico pane francese da portare sotto il braccio ma il sostantivo che definisce uno dei più grandi oggetti dei desideri delle donne, una it-bag.


Semplice, pratica, da portare sotto il braccio, ha conquistato immediatamente le fashioniste di tutto il mondo, famose e non.
Ancora oggi questa borsa si reinventa ad ogni collaborazione (Damien Hirst, Richard Prince, Jeff Koons e tanti altri) creando una varietà incredibile di possibilità (circa 1000 diverse versioni) per soddisfare ogni gusto: semplice, discreta, ricamata, preziosa, in pelle, con paillettes...
Un must have che non passerà mai di moda.
Per questo continua a essere celebrata e non solo con il libro "Fendi Baguette" che racchiude 250 foto che la ritraggono e la storia di questo accessorio senza tempo, ma in tutto il mondo, in tutti gli angoli.
È questo che mi ricorda una chiacchierata con V., la mia fonte parigina, che si è lasciata incantare da Printemps nel corner temporaneo Fendi, un po' pop art, un po' surreale. Chi non vorrebbe un albero di "baguette"?







4 commenti:

  1. come non amarla?
    io ne ho una che conservo e sfoggio dagli anni 90.
    una vera e propria copertina di Linus.

    http://nonsidicepiacere.blogspot.it/

    RispondiElimina
  2. A me piace tantissimo!! Spero un giorno di riuscire ad aggiungerne una alla mia collezion di borse :D

    RispondiElimina
  3. Mmm ... devo dire la verità... da Sex&TheCity addicted quale sei, mi aspettavo una menzione speciale per Carrie Bradshaw e la sua avversione per i falsi, tanto da preferire solo ed esclusivamente le baguette originali! ;)
    A presto,
    Alessandro - The Fashion Commentator

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ale quando sono usciti i post su quest'argomento TUTTI hanno fatto riferimento a SATC: al furto nel vicolo dove Carrie dice "veramente questa è una baguette", all'inconveniente a LA durante la festa di PlayBoy. Io ho detto NO! :P

      Elimina