22.11.13

Lobotomy dates #3


Tornano gli appuntamenti che vorremmo cancellare dalle nostri menti tanto da desiderare ardentemente un'amnesia volontaria, l'eliminazione totale della parte del cervello che conserva quel ricordo.
In questa "puntata" l'argomento è la fine della relazione.
Esiste davvero un buon modo per essere lasciati o lasciare? Dopo attente e lunghe riflessioni la risposta è NOOOO! Però, ebbene sì, c'è un però e c'è un sì... esistono modi davvero terribili per porre fine a una relazione, così terribili da rendere tragicamente comica o ridicolmente traumatica, vedete voi come preferite, la rottura.

La difficoltà stavolta è stata nello stilare la classifica. Il criterio scelto è da un peggio catastrofico a un meno peggio.

DIY Lobotomy

1. Tutto apparentemente normale, la quotidianità, la cena infrasettimanale, lo squillo per scendere sotto casa una volta che lui fosse arrivato. D'altronde dopo anni certe formalità possono anche decadere.
Arrivata alla macchina però la portiera non si apre, lui tira giù il finestrino e la conversazione si svolge più o meno così.
Lei: "Non si apre togli il blocco."
Lui:"Ehm no, il blocco.. In realtà è meglio se non sali perché non andiamo a cena lì."
Lei:"Ah ok, parcheggi? Andiamo a piedi qui vicino.."
Lui:" Ehm no, non andiamo da nessuna parte perché è un po' che ci penso ma non provo più le stesse cose."
Zzzzzz (finestrino che sale), lui ingrana la prima e parte.

2. Lui dopo un periodo di crisi, si prende un po' di tempo e sparisce. Come insegna "Gli uomini vengono da Marte le donne da Venere" di John Gray il fatto che l'uomo voglia ritirarsi nella caverna è normale. Quindi, aspetta, aspetta, aspetta. Di Penelope però ce ne è stata una sola e il momento di chiamare e chiedere spiegazioni arriva per tutte. Drin, drin, drin e nessuna risposta per innumerevoli volte. Scatta la perseveranza (e l'istinto omicida) di una donna. Ecco quindi che la costanza viene premiata, finalmente qualcuno risponde.
E' una voce femminile.. "Ehm, buongiorno, cercavo il SIQ chi parla?"
Dall'altro capo: "Buongiorno signorina, sono la mamma del SIQ non si è domandata perché mio figlio non le risponde più al telefono? Lui non vuole più stare con lei, se ne faccia una ragione."

3. Lui ha blog, lui è un uomo sensibile che esterna ciò che pensa, condivide i suoi pensieri e i suoi sentimenti con il mondo. E' così uomo da non vergognarsi di "urlare" il suo io.
D'altronde, ormai, chi non ha Facebook, Twitter, Tumbrl o un personale spazio virtuale? Tutti (o quasi) abbiamo questo bisogno impellente di comunicare.
Il SIQ  sotto questo punto di vista è al passo con i tempi, non è uno di quelli che si nasconde, no, no, non è un cuor di leone!
Lui lo ha scritto pubblicamente che il suo amore si era affievolito, che non riusciva più a sostenere il "peso" della coppia. Peccato che la diretta interessata lo abbia scoperto così, da un post pubblico sul blog di Mr. Coraggio!

4. Un viaggio fantastico insieme dall'altra parte del mondo, a scoprire e conoscere nuove usanze e culture, ad affrontare realtà così lontane e diverse da quelle europee; quando nel pensiero si fa largo la convinzione del "se abbiamo condiviso un'esperienza così condivideremo tutto"...
Lui all'aeroporto, in attesa dell'interminabile volo che vi riporterà a casa, per una discussione davvero insignificante, esplode.
Senza troppi se e troppi ma, vi comunica che già prima del viaggio aveva dubbi e che quell'esperienza non era altro che l'ennesima prova che la relazione fosse finita (senza contare che invece per voi era esattamente il contrario). Dodici ore di volo da affrontare con il tuo neo ex, c'è di peggio?

5.Vi risvegliate al suo fianco come spesso accade. Lo trovate già sveglio a pensare. Una volta domandato l'oggetto dei suoi pensieri, lui con tutta la serenità dell'universo risponde che i pensieri riguardano la relazione e che non è più convinto. Si alza, si veste e se ne va(senza tornare più).

Lobotomy area


(Dlin, dlon: comunicazione di servizio.
Dopo un po'di assestamento ChimicamenteFashion è tornato attivo. 
Continuate a inviare i vostri Lobotomy dates! chimicamentefashion@gmail.com 
Ridiamoci su insieme, in fondo "mal comune, mezzo gaudio.")

6 commenti:

  1. No, ti prego, il primo stronzo era da fucilare!! Non ci posso credere...
    #iotiamo (nuovo hashtag del mese)

    Love, Serena - TheChicWay
    Love

    RispondiElimina
  2. Oddio ma sono tutte vere queste cose? O.o

    RispondiElimina
  3. invece io sono rimasta allucinata dalla seconda storia, #lamammachetirispondealtelefonoancheno!

    RispondiElimina
  4. Purtroppo tutto vero. Meglio diffondere il verbo per essere preparate al peggio! #truestory

    RispondiElimina
  5. al peggio non c'è mai fine (speravo non fosse #truestory #einvece)

    http://nonsidicepiacere.blogspot.it/

    RispondiElimina